Con la membership di Ellissi sostieni il lavoro di ricerca, scrittura e analisi che metto settimanalmente nella newsletter, assicurando che il progetto resti sostenibile nel tempo.

 

Inoltre, ottieni una serie di reward esclusivi. A seconda che tu scelga tra il piano Supporter e quello Superfan, ottieni la newsletter extra Ellissi First, accesso ai live di Ellissi Meets, una consulenza a metà prezzo e la possibilità di regalare una membership a chi vuoi.

Quale piano preferisci?

Puoi disdire in qualsiasi momento con un click.

SFOGLIA LE ELLISSI

QUALI VUOI LEGGERE?

Perché devi avere paura dei bottoni

Alcune interfacce digitali sono progettate ad arte per manipolarci: pulsanti, pop-up, checkbox che popolano i carrelli degli e-commerce, le pagine di abbonamento, le landing di sottoscrizione alle newsletter. Scopriamo i dark pattern.

Parliamo di Will, con Alessandro Tommasi

Oggi l'ospite di Ellissi Meets è Alessandro Tommasi, co-fondatore di Will Media: cerchiamo di capire a che punto è il progetto nel suo secondo anno di vita.

Lo “spacchettamento” dei media

La verità sull'unbundling, una delle forze più dirompenti tra creator economy e mondo dei giornali: che costa stiamo guadagnano, e che cosa perderemo.

Civette elettroniche

Negli USA, dove anni di crisi hanno portato alla morte di migliaia di testate locali, stanno nascendo decine di nuovi giornali... sotto forma di newsletter. Perché?

Non dirmi di restare calmo

La pandemia ha innalzato i nostri livelli di ansia e stress - spingendo il business dei contenuti legati al rilassamento e alla salute mentale, diventati mainstream. Che succede nel mondo del calmtainment?

Parliamo di podcast e di Chora Media, con Mario Calabresi

Qualche domanda a Mario Calabresi per capire la strategia e il modello di business della sua nuova avventura: la podcast company Chora Media.

Ok, ma ‘sto pricing è giusto?

Il pricing, proprio come il software, “non è mai finito”. Preparati a sperimentare, misurare, e cambiare ancora.

Diciassette domande scomode

Ti svelo un po' degli interrogativi che mi pongo spesso e che richiedono un certo quantitativo di autoanalisi. Tutta roba buona.

Il sogno ricorrente

Nel corso degli ultimi anni, la subscription economy è decollata. Perché i libri fanno eccezione? Perché non posso abbonarmi alla mia casa editrice preferita? Cerchiamo di capire.

La guerra dei talenti: chi offre di più?

I rovesciamenti dei paradigmi del passato stanno scatenando una gara globale all'acquisizione del talento. Dove vincerà chi offre di più, ma anche chi sa meglio cosa vuole.

La sindrome dello schermo nero

Cosa succederebbe se le nostre infrastrutture digitali collassassero? Dall'ultimo libro di Don De Lillo, Il Silenzio, una riflessione che ci riguarda tutti.

La famigerata parola che inizia per ‘in’

Seguo il lavoro di Daria da tempo. Per questo ero curioso di sentire la sua opinione su alcuni dei temi di cui parlo su Ellissi: il rapporto tra editori e piattaforme, la creator economy, la progressiva 'paywallizzazione' del web.

Il potere degli estremi

Cosa accomuna Winston Churchill ad Alexandria Ocasio-Cortéz? La convinzione che “il formato è il messaggio”. E quando si parla di lunghezza dei contenuti online è meglio partire da alcuni punti fermi.

Pezzi di media

Tutti parlano di non-fungible tokens. Sono un'opportunità o una minaccia? Cerco di capirlo, e chissà se Prince avrebbe apprezzato.

Il deserto che ci meritiamo

Dall'Australia, uno sguardo al futuro: cosa succede quando gli editori alzano la voce contro Google e Facebook? Be', questo.

Verrà la creator economy e avrà le nostre occhiaie

Il digitale ha spazzato via i vecchi modelli di business e dando vita alla creator economy. Ospite della prima puntata di Ellissi Meets è l'autore di Da Costa a Costa.

Viviamo in una perenne versione beta

Se c'è qualcosa ci ha insegnato il 2020 è che le sfide del presente cambiano continuamente. Per questa ragione, non ha senso che i prodotti incaricati di aiutarci a risolverle siano immutabili.

Ricordati di svuotare il cestino

Cercare di fermare la marea con le mani non è una grande idea: più furbo è costruire una strategia per conoscere meglio i tuoi free rider (e dargli strumenti per crescere con te).

Vanilla Marketing

La sopravvivenza del gelato al puffo negli anni è un mistero. Intanto, Oreo produce biscotti dai colori stravaganti. Perché? Qualche spunto dolciastro dal marketing alimentare.

Il futuro è una palla ovale?

I risultati davvero “a portata di mano” sono pochi. Se un'azienda si focalizza solamente su di essi, un giorno si ritroverà davanti a un albero dai rami troppo alti, dove i frutti rimasti sono troppo difficili da raggiungere.

La prima regola del Wiki Club

Perché è importante trattare gruppi di utenti diversi in modo diverso, e perché dovresti conoscere la regola 1-9-90 che determina chi sono i tuoi superutenti.

È il momento di parlare di OnlyFans

OnlyFans è il nuovo media darling della relationship economy: nel 2020 ha vissuto un vero e proprio boom di iscritti e di guadagni, grazie anche a Beyoncé.

Vibratori e creatività

Se qualcuno ti dice che business e creatività sono incompatibili, non credergli. “Tagliare le spese” non è un modello di business; utilizzare la fantasia per tracciare nuove strade, invece, è la componente base dell'innovazione.

Reti da pesca

Il pricing del tuo prodotto e gli sconti che pratichi raccontano una “storia” ben precisa ai tuoi lettori: quale vorresti che fosse?

Ma uguali a chi?

Negli ultimi tempi ho notato diversi trend interessanti nel design dei quotidiani online a livello internazionale. Eccoli.

Bias lacrimogeni

Ogni protesta nasce come un'unione progressiva di frammenti e ha bisogno di due abilitatori - uno tecnologico e uno mediatico - per crescere e affermarsi.

L’iceberg sommerso

Dove finiscono i tuoi contenuti da salvare e dove comincia il sommerso di cui puoi fare a meno? Una riflessione sul “publish less, publish better”.

Il tuo vero pubblico è in CC

Quando comunichi, qual è la tua audience primaria? E la tua audience secondaria? I tuoi messaggi sono abbastanza efficaci per raggiungerle entrambe? 

La lezione di Quibi

A volte i prodotti che sono cooler, ma non better, non forniscono un'alternativa migliore a quello che esiste già sul mercato.

Io, tu, Glenn e gli altri

Siamo arrivati al peak newsletter? C’eravamo già stati? Quando inizieremo a scendere? Un po' risposte a domande che mi faccio ogni giorno.

Il mondo di Jimmy

Nei modelli di domani, il livello di fiducia deve diventare il primo KPI della relazione tra giornalisti e lettori.

Difetti collaterali

Le lezioni sull’innovazione che possiamo imparare dalla nascita dei post-it.

Perché ti abboni alle cose che ti piacciono

Una risposta complessa a una domanda semplice: nel mio sito cosa dovrebbe essere gratis, e cosa a pagamento?

Il videogioco da 2500 anni

Talvolta è sufficiente azzeccare la scelta del canale per rinnovare completamente una brand story. Oggi parliamo di scacchi e di Twitch.

News da Instagram

Nel mondo del giornalismo c’è una tensione crescente tra “piccolo” e “grande”: e questo avviene, soprattutto, su Instagram. Ecco perché.

Addio, cookie

A breve quelle scarpe che ti inseguono per il web saranno solo un ricordo. Ed è un bene e un male allo stesso tempo.

Cartoline

Una selezione di newsletter italiane e internazionali che mi piacciono su giornalismo, media, creatività, cambiamento climatico e imprenditoria.

Scritto sui muri

I giornali online offrono sempre più contenuti a pagamento. In un mondo digitale che ha sempre più barriere d’ingresso, è a rischio l’accesso all’informazione?

Metodi infallibili per fallire

Una lista di trucchetti che ho imparato nel corso di questi anni su come gestire (e non) i progetti, dai più semplici ai più complessi.

Le migliori menti

Viewability, intrusività, effetto di selezione: la pubblicità online è una trappola. Come possiamo fare per migliorarla?

Chiedi e ti sarà detto

Le persone con cui parli, che sia durante un focus group, attraverso un sondaggio online o al bar sotto casa, lasciano tanti indizi a tua disposizione.

L’effetto framing

Cornici diverse possono cambiare radicalmente la percezione di una notizia, per influenzare il pensiero, o il processo decisionale, delle persone.

A tuo rischio e pericolo

Ogni volta che progetti un prodotto digitale, tieni a mente che stai esponendo la tua audience a una serie di rischi, più o meno visibili. Come risolvere il problema?

Domani

“Non erano forse i solenni principi che ogni testata s’impegna a perseguire nell’editoriale del primo giorno? Poi arriva il momento di mettere nero su bianco.”

L’Effetto Kayak

Come puoi usare la labor illusion per migliorare la tua trasparenza operazionale, e aumentare la fiducia dei tuoi clienti nel tuo prodotto?

Hiyokechi

Le organizzazioni antifragili sono un po’ come il corpo umano: sanno adattarsi e ripartire, prosperando quando tutto vacilla e diventando più forti.

Pollo fritto

Il passaparola è un meccanismo da coltivare quando crea valore per tutte le parti in causa. Dopotutto, i brand sono conversazioni.

Nell’attesa di qualcosa

Ricordati sempre nell’attesa percepita dall'utente c'è un grande valore. Ci stai dedicando abbastanza attenzione?

20 idee per un giornale nuovo

Come imposti la tua relazione con l’audience definisce l’audience stessa: vuoi che i tuoi lettori siano consumatori di un prodotto o membri di un progetto?

Bigger = Better?

Quello del “raggiungere chiunque” non è solo un modello utopico, in un ecosistema di audience frammentate: è anche dannoso.